Ads 468x60px

venerdì 11 aprile 2014

La Differenza tra Psilocibe Cubensis (funghi allucinogeni) e Psilocibe Tampanensis (tartufi magici)

Che cosa sono esattamente i funghi magici Psilocibe Cubensis Messicani e le pietre filosofali Psilocibe Tampanensis? Innanzitutto funghi magici o funghi allucinogeni è il nome comune associato alle specie dei funghi Psilocibe Cubensis, perché il loro nome botanico è leggermente più complicato. Lo stesso vale per i funghi Psilocibe Tampanensis, comunemente noti come pietre filosofali o tartufi magici. Inoltre avrete sicuramente visto nomi differenti associati allo stesso nome botanico. Per esempio i funghi allucinogeni Tailandesi, i funghi allucinogeni Messicani, i McKenna, e cosi via, nonostante siano tutti Psilocibe Cubensis. Ma allora è solo un trucco per farci pensare che siano diversi? No, non lo è, e vi spiegheremo più avanti la differenza. Occupiamoci ora della Psilocibe Cubensis, e dopo della Psilocibe Tampanensis.

Che cosa è la funghi allucinogeni Psilocibe Cubensis? – La Storia

La Psilocibe Cubensis ha le sue origini in Africa, dove si sviluppò naturalmente. Solo più avanti, questi funghi allucinogeni si sparsero in tutto il globo, e il modo in cui la Psilocibe Cubensis si sia sparsa in tutto il mondo, è tuttora un mistero. Possiamo solo speculare su come e perché abbia viaggiato così lontano. Gli scienziati credono che il fungo psilocibe abbia iniziato a divulgarsi insieme all’uomo. Anche noi uomini abbiamo le nostre radici in Africa, e non ci spostiamo mai senza portarci dietro le nostre comodità. Ti trasferiresti in una nuova città senza portarti dietro la tua console preferita, la TV, o qualcos’altro che ti piace? Certo che no, e così anche questi uomini si portarono dietro animali, semi di molte piante, e tante altre cose che gli facevano comodo. Molti animali riescono a digerire piante, funghi, e altre cose che l’uomo non riesce a digerire. Per questo, molti animali possono ingerire funghi allucinogeni senza sentirne gli effetti. L’uomo iniziò a spostarsi verso nord iniziando a colonizzare quei territori che oggi conosciamo come Asia e Europa.

Diverse varietà di allucinogeni Funghi contengono diverse quantità di psilocibina
Sembra impossibile, ma furono proprio gli animali che trasportarono le spore dei funghi Psilocibe Cubensis nel loro sterco. L’uomo era in grado di viaggiare attraverso i mari grazie ad imbarcazioni, e così fece anche la Psilocibe Cubensis. Ciò nonostante non ci sono prove sull’uso della Psilocibe Cubensis da parte dell’uomo in tempi antichi. La Psilocibe Cubensis è un fungo piuttosto robusto e può crescere in una moltitudine di condizioni climatiche. Quindi si trovò a suo agio in qualsiasi posto offrisse climi tropicali o sub-tropicali dove l’uomo si stanziò. Le prime colonie di questi funghi psichedelici al di fuori dell’Africa si trovarono in Asia. In Europa gli inverni sono alquanto rigidi, e le zone dove si può trovare questo tipo di funghi sono limitate.

Il prossimo passo per la Psilocibe Cubensis fu quello di spostarsi oltre oceano nel continente americano. Le placche dei continenti si mossero per milioni di anni, e dove ora c’è il mare, migliaia di anni fa poteva esserci addirittura semplicemente terra. Quindi può darsi che le genti, oggi note come Indiani, trasportarono la Psilocibe Cubensis fino in America. C’è un passaggio ghiacciato tra l’Asia e l’America, che venne usato per raggiungere il continente americano per la prima volta, ma che magari venne usato da viandanti molto più avanti, e di cui noi non abbiamo nessuna documentazione storica.

Che cosa è la funghi allucinogeni Psilocibe Cubensis? – Le Varietà

Ora sapete come questi funghi allucinogeni si possono trovare in ogni parte del mondo. Questo avvenne così tanti anni fa che la Psilocibe Cubensis ha avuto modo di adattarsi alle varie condizioni climatiche e territoriali. A causa di questo adeguamento, varie Psilocibe Cubensis si svilupparono in diverse zone del mondo. Per questo motivo la Psilocibe Cubensis si può trovare in diverse misure, con diverse quantità di principio attivo, e con diversi tempi di crescita. Per esempio, i funghi tipici Messicani sono funghi grandi con una forza media, mentre i funghi Tailandesi sono molto più piccoli, ma contengono molta più psilocibina. Quindi non preoccupatevi, non v’imbroglia nessuno se ordinate funghi allucinogeni diversi che hanno tutti la stessa etichetta di Psilocibe Cubensis.

la storia del tartufo tartufo magico
Che cosa è la Psilocibe Tampanensis (tartufi magici)? – La Storia

Le informazioni riguardo la Psilocibe Tampanensis sono molto limitate. Fu trovata negli anni ’70 in una zona paludosa di Tampa, negli USA. Oggi siamo molto contenti che colui che trovò questi funghi, prese qualche campione di funghi psilocibe, altrimenti non avremo avuto mai l’occasione di provarli. Dopo i primi ritrovamenti, nessuno ne ha mai ritrovato alcuna specie selvatica. Ci sono alcune storie, mai confermate, di un altro ritrovamento, ma non fu raccolto nessun campione, e quindi non si sa se questo sia vero o meno. Gli scienziati si chiedono tuttora se questo fu un altro passo dell’evoluzione o completamente una nuova specie di funghi psichedelici. Non importa quindi dove compri i tuoi tartufi magici, o da dove provengono le spore, tutto risale al materiale ritrovato negli anni ’70.

Che cosa è la Psilocibe Tampanensis (tartufi magici)? – Le Varietà


Non ci sono ancora varietà naturali, ne vere e proprie varietà ottenute tramite crescita artificiale. Certamente esistono diversi tartufi magici, ma possono essere prodotti da altre specie di Psilocibe. Per esempio anche la Psilocibe Messicana li può produrre.

Le Differenze tra Psilocibe Cubensis e Psilocibe Tampanensis


La differenza è che la Psilocibe Cubensis inizia a crescere i miceli sotto terra e poi inizia a produrre i funghi psichedelici al di sopra del terreno. Quelli che noi chiamiamo comunemente “funghi magici o funghi allucinogeni” sono quindi solo i frutti, e non il fungo in se. Possiamo paragonarli all’albero delle mele; prendiamo solo le mele che contengono i semi, ma non l’albero.

La Psilocibe Tampanensis invece fa lo stesso, ma può anche crescere e formare tartufi sottoterra. I tartufi magici non sono come i funghi che crescono sopra la terra, ma formano miceli attaccati l’un l’altro. I tartufi crescono in modo da resistere le difficolta climatiche. Quando i miceli iniziano a formare il tartufo, il fungo è pronto per sopravvivere. I piccoli filamenti del micelio potrebbero essere facilmente distrutti dal freddo o da climi secchi. Al contrario, nodi forti e resistenti, costituiti da miceli attaccati, sono capaci di sopravvivere.

Quando il clima è più mite, i tartufi magici riprendono a crescere e continuano a crescere filamenti di miceli e finalmente i funghi allucinogeni spuntano sopra il terreno. Non tutti i funghi magici hanno l’abilità di produrre tartufi, perciò la Psilocibe Cubensis non può, ma la Tampanensis può.

Perché’ la Psilocibe Tampanensis è venduta come tartufo magico e non come fungo magico o fungo allucinogeno?

Ogni mercato ha bisogno di nuove idee e nuovi prodotti, e un fungo magico semplice non avrebbe niente di speciale. Quindi fu molto importante l’avvento di una specie che potesse produrre tartufi sottoterra. In aggiunta, i tartufi contengono in qualche modo più psilocibina dei funghi che crescono sopra il terreno.

Più importanti sicuramente sono però gli aspetti legali. I funghi sono divisi da piante e animali; quindi erano legali per un ceto periodo in alcuni paesi come la Germania. La legge mise nella lista delle sostanze illegali il principio attivo dei funghi allucinogeni e le piante che lo contengono. Ma dato che i funghi allucinogeni non sono piante, la legge era incorretta, e i funghi furono venduti nuovamente come sostanza legale fino a quando i testi della legge non furono corretti.

In altri paesi i funghi allucinogeni sono illegali, ma sono indicati dalla legge come “frutti” che crescono sopra il terreno, e non includono di certo i tartufi che crescono sottoterra. Così, i funghi magici sono illegali, ma le spore e i miceli sono legali, compresi i nodi dei miceli, conosciuti come tartufi magici.

L’esempio ultimo in Olanda, terra di latte e miele per gli psiconauti. Qua, funghi allucinogeni freschi e secchi di tutti i tipi erano venduti negli Smartshop. Per questo il governo dovette reagire. Troppi turisti venivano solamente per usare droghe legali, e il risultato fu che furono vietati i funghi allucinogeni secchi. Ma, come spesso accade per le leggi, questo non ebbe l’effetto desiderato, e gli Smartshop iniziarono a vendere funghi psilocibe freschi. Purtroppo i funghi psichedelici possono essere conservati al fresco solo per pochi giorni, fino a quando poi non sono più buoni, come tutti gli altri tipi di funghi. Questo diede ai tartufi un altro significato, poiché questi sclerozi si possono conservare in frigo per almeno 3 mesi.

All’inizio esistevano solo gli sclerozi Psilocibe Tampanensis, ma ora in Olanda si possono trovare tartufi magici provenienti da più di 10 tipi diversi di specie di psilocibe.

Nessun commento :

Posta un commento