Ads 468x60px

martedì 5 novembre 2013

Come coltivare i Funghi Allucinogeni: manuale di base per principianti

Come coltivare i Funghi AllucinogeniPer coltivare i funghi allucinogeni in casa dovete prima di tutto decidere quale metodo di coltivazione utilizzare. Per questo motivo iniziamo col descrivere una tecnica a carattere generale, che potete iniziare ad usare per prendere un po’ la mano nella coltivazione dei funghi psilocibe. Per prima cosa vi spieghiamo le regole essenziali da osservare quando si coltivano i funghi allucinogeni. Dopodichè, potete utilizzare la nostra lista di cose di cui avrete bisogno, preparare il vostro piano di lavoro, eccetera. Per finire, vi proponiamo la guida che vi spiega come coltivare i funghi magici “passo per passo”.

Le regole essenziali per coltivare i funghi magici

- La primissima e più importante delle regole è: mantenere tutto pulito, sempre! Lavorate in ambienti sterili, in modo che una possibile crescita di muffa non riesca a contaminare il luogo di coltivazione dei vostri funghi magici.
- Meglio pulire tutti gli attrezzi almeno un paio di volte.
Cercate sempre di sterilizzare l’aria dove lavorate con la fiamma di un bruciatore tipo bunsen.
- Non aprite mai niente durante la fase di crescita dei vostri funghi se c’è della polvere. Per esempio, se pulite qualche libro dalla polvere e la polvere rimane nell’aria, è meglio aspettare il giorno dopo prima di rimettersi a lavoro.
- Non usare mai dei funghi contaminati: i funghi magici hanno bisogno dello stesso tipo di condizioni in cui crescono altri funghi e anche tantissimi batteri. Molto spesso questi batteri sono pericolosi anche per la vostra salute.
- Se qualcosa viene contaminata, non vi disperate. Può succedere di volta in volta. Buttate semplicemente via i funghi. Non perderete dei soldi, visto che i funghi psichedelici ricrescono molto velocemente, e il tempo che avete investito nel coltivarli è pochissimo.

Gli attrezzi necessari per coltivare i funghi magici

Se è la prima volta che coltivate i funghi, o se non siete molto esperti, prendete una qualità di funghi magici che sia facile da coltivare. Non iniziate direttamente con un Copelandia Cyanensis per esempio, che sono funghi allucinogeni molto potenti, ma sono anche molto difficili da coltivare. Una buona qualità è la Psilocibe Cubensis, di cui ce ne sono diverse varianti, ma tutte molto semplici da coltivare.

Quello di cui avete bisogno è:

- Una sporata (o meglio “impronta sporale”) o una siringa con le spore della vostra Psilocibe Cubensis preferita.
- Piastre di Petri di vetro preparate con agar dentro, che di solito vengono vendute in confezioni da 5 o da 10, e quindi un pacco è sufficiente.
- Un becco di bunsen con bombola del gas.
- Un ago molto largo, o anche un ferretto per l’uncinetto.
- 3 o 4 barattoli grandi.
- Qualche Kg di farina di riso, meglio se comprate direttamente un pacco da 10 Kg, cosi da averne un po’ di scorta.
- Qualche litro di vermiculite, anche in questo caso compratene in abbondanza in modo da averne un bel po’ di scorta.
- Una pentola per cucinare, meglio se una pentola a pressione. Dovrà essere completamente sigillata, e il vapore bollente dovrà raggiungere ogni parte della pentola per sterilizzare tutti gli attrezzi.
- 2 o 3 scatole dove far crescere i funghi magici. Una grande scatola di polistirolo sarebbe l’ideale, oppure potete costruirne una voi con delle tavole. La cosa importante è che si possa aprire e chiudere facilmente. Poi coprite tutto l’interno della scatola con una pellicola in modo che non entri aria. La pellicola serve a proteggere la scatola da acqua e umidità, ma serve anche a mantenere l’umidità all’interno per far crescere i vostri funghi allucinogeni.
- Un coltello molto affilato, meglio se un bisturi da chirurgo.
- Tanta segale organica.
- Non sono indispensabili, ma se li usate è meglio, dei guanti sterili, una maschera da chirurgo, e, se avete i capelli lunghi, anche un cappellino da chirurgo per contenere i capelli.

Quando avete tutto pronto, potete iniziare con la nostra guida passo per passo per la coltivazione dei funghi magici.

Coltivare i Funghi Allucinogeni – Passo per Passo

I Passo:
Preparare la stanza per la coltivazione funghi allucinogeni in modo tale che non ci sia polvere e dove non ci siano problemi di muffa.

II Passo:
Preparate il becco di bunsen e assicuratevi che sia in una posizione sicura e dritta, e che non si possa rovesciare.

III Passo:
Prendete l’ago, la sporata e la piastra di vetro con l’agar. Tenete chiusa la piastra per ora. Deve essere aperta solo quando la dovete usare, e richiusa immediatamente.

IV Passo:
Mettete la sporata di funghi magici pronta sul tavolo. Poi mettete una parte dell’ago nella fiamma del bunsen. Tenetela sulla fiamma fino a quando diventa un po’ rossa. Poi lasciatela raffreddare. Rimettetela sulla fiamma ancora una volta, ma questa volta pochi secondi saranno sufficienti. Aspettate ancora qualche secondo e l’ago sarà a temperatura ambiente. Premetelo poi contro la sporata dei funghi magici, e solo ora aprite la piastra di vetro con l’agar. Mettete la punta dell’ago dentro l’agar, e chiudete nuovamente la piastra. Tutto ciò deve essere fatto molto rapidamente, e la piastra con l’agar non deve rimanere aperta per più di 3 secondi. Sarebbe meglio non rimuovere il coperchio completamente, ma sollevarlo leggermente in modo che solo 1 o 2 cm siano esposti all’aria.

V Passo:
Ripetete l’operazione per 3 piastre, e mettetele poi in una stanza buia dove dovete mantenere una temperatura ambiente. La luce diretta potrebbe danneggiare le piastre. L’umidità non è un problema dato che la piastra di vetro è gia di per se una piccola stanza sterile per la coltivazione.

VI Passo:
Dopo 4-10 giorni potete vedere come i funghi iniziano a colonizzare l’agar nella piastra. Quando le spore dei funghi magici hanno colonizzato tutto la piastra, sono pronte per il passo successivo.

VII Passo:
Preparate un miscuglio di una parte di vermiculite, una parte di farina di riso, e 3 parti di segale organica. Dividete il misto in modo che sia adatto alle dimensioni dei barattoli. Anche se siete riusciti a mantenere tutto sterile fino a questo punto, evitate polvere, e sporco. Prima di chiudere il tappo, aggiungete 2 tazzine di acqua in ciascun barattolo.

VIII Passo:
Mettete i barattoli nella pentola a pressione. Chiudetela e mettetela a fuoco basso. Dato che i barattoli sono interamente di vetro, potrebbero rompersi se caldi e raffreddati rapidamente. Quando la pentola a pressione è calda, lasciatela sulla fiamma per 60 minuti. La pentola non è calda come la fiamma del bunsen, quindi serve tempo per sterilizzare il tutto.

IX Passo:
Dopo che i barattoli sono sterili, lasciateli raffreddare a temperature ambiente, altrimenti rischiate di avere una contaminazione.

X Passo:
Prendete il bisturi e le piastre di agar colonizzatei con i funghi allucinogeni. Sterilizzate il bisturi sulla fiamma del bunsen, e lasciatelo raffreddare. Aprite il coperchio della piastra e tagliate l’agar colonizzato in quadratini, in modo da avere dai 5 ai 10 pezzetti.

XI Passo:
Indossate ora i guanti sterili, e prendete delle lunge pinzette, dopo averle ovviamente sterilizzate sulla fiamma. Prendete poi i barattoli, aprite il coperchio, e metteteci dentro qualche pezzetto di agar colonizzato, e richiudete il barattolo. Fate questo passaggio esattamente come avete fatto per trasferire le spore nel piattello, molto rapidamente.

XII Passo:
Tenete i barattoli nello stesso posto, o in un luogo simile a dove avete tenuto i piattelli. Entro pochi giorni noterete come le spore dei funghi magici hanno colonizzato l’interno dei barattoli. Lasciate che la colonizzazione proceda almeno fino a meta barattolo.

XIII Passo:
Preparate lo stesso miscuglio che avete preparato e messo dentro i barattoli. Mettetelo dentro la pentola a pressione e aggiungete la stessa quantità di acqua. Dopo 15 minuti che la pentola a pressione è stata riscaldata, prendete il terriccio sterile, e spargetelo dentro la scatola per la coltivazione. I funghi psichedelici sono ancora soggetti a contaminazione, ma non sono deboli come prima.

XIV Passo:
Tirate fuori il materiale colonizzato dal barattolo e spargetelo nel materiale messo dentro la scatola. Fatelo in fretta e non tenete la scatola aperta troppo a lungo.

XV Passo:
Mantenete la scatola intorno ai 24 °C se usate i Psilocibe Cubensis come varietà di funghi magici da coltivare. Controllate ogni giorno se la scatola ha abbastanza umidità e che il substrato sia bagnato. Se notate che l’umidità non è sufficiente, spruzzate il terriccio con dell’acqua distillata. L’acqua del rubinetto non è adatta dato che contiene germi e batteri.

XVI Passo:
Dopo qualche giorno i funghi allucinogeni hanno colonizzato tutto il terriccio e iniziano a formare le parti del fungo che ci piacciono tanto. Quando il gambo ha raggiunto una dimensione tale che la cappella sta per aprirsi, tagliateli.

XVII Passo:
Tenendo i funghi allucinogeni appena sopra il terriccio, ruotateli gentilmente, in modo che si stacchino quasi automaticamente senza dover tirare con forza. Quando avete finito, spruzzate il terriccio ancora una volta con dell’acqua fino a bagnarlo completamente. Il secondo raccolto dovrebbe iniziare ad apparire entro 2 giorni, e potete cosi raccogliere la seconda mandata di funghi allucinogeni in una settimana al massimo. Ripetete il tutto fino ad ottenere un massimo di 4 raccolti. Anche se siete convinti che ce ne siano degli altri, non vale la pena continuare per la quinta volta.

Ecco qua, i vostri funghi allucinogeni pronti in appena due settimane! Se avete 3 o 4 scatole, potete facilmente arrivare a raccogliere circa un chilo di funghi allucinogeni freschi ogni settimana! Tenete a mente che un chilo di funghi freschi corrisponde circa a 100 grammi di funghi secchi.

Nessun commento :

Posta un commento